Nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria

Vediamo le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria. Come sicuramente saprai sono cambiate le regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria. Le nuove modalità di valutazione per i test di ammissione a medicina e odontoiatria hanno completamente stravolto quelle che erano le vecchie regole, introducendo delle novità e differenze molto importanti. Tra queste in modo particolare, le modifiche introdotte sul numero e la ripartizione delle domande senza dimenticare la graduatoria nazionale.

Vediamo subito quali sono le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria e le loro principali differenze.

Decreto ministeriale e allegati

Prima di affrontare le principali differenze e novità introdotte dobbiamo prendere visione del Decreto Ministeriale 5 febbraio 2014 n. 85  e degli allegati. Dove sono contenute tutte le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria, ma anche professioni sanitarie e veterinaria.

Graduatoria nazionale

Tra le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria l’introduzione della graduatoria nazionale la fa da padrone. Quest’anno infatti non si concorrerà più a livello locale ma a livello nazionale, questo significa che la graduatoria sarà unica per tutti gli studenti che concorreranno per i posti messi a disposizione.

[poll id=”2″]

Numero domande

Il numero delle domande è stato ridotto passando da 80 a 60.

Durata

La riduzione delle domande si associa giustamente a una riduzione del tempo che è passato dai vecchi 120 minuti ai 100 minuti attuali. Se analizziamo il numero di domande per il tempo messo a disposizione capiamo che il tempo che dovresti impiegare per rispondere a ogni domande è passato da 1,5 minuti a 1,6 minuti, quindi un po’ di più rispetto agli anni passati.

Ripartizione domande

Tra le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria è cambiata anche la ripartizione delle domande mentre sono rimasti invariati quelli che erano gli argomenti. Infatti troveremo sempre cultura generale e logica, biologia, chimica, fisica e matematica quello che cambia sarà il numero di ciascun argomento, infatti avremo:

Durata e numero di domande

Vecchio:
Logica e  cultura.g 40,  Biologia 18, Chimica 11, Fisica e matematica 11

Nuovo:
Logica e  cultura.g 30 (23+4), Biologia 15, Chimica 10, Fisica e matematica 8

Percentuali argomenti test medicina 2

Guardando il grafico, quale parte sceglieresti di studiare? Come puoi capire le parti più importanti, dopo l’introduzione delle nuove regole, sono logica e biologia, mentre cultura generale con solo 4 domande è praticamente scomparsa. Se vuoi approfondire questo concetto puoi guardare il post cosa conviene studiare per il test.

Conseguenza delle nuove regole per i test di ammissione

Con queste nuove regole, in modo particolare con l’introduzione della graduatoria nazionale, si capisce che il test diventerà molto competitivo in quanto non ci troveremo più a competere con un migliaio di persone in un singolo ateneo ma con decine di migliaia da tutta Italia. La funziona della graduatoria nazionale è proprio quella di evitare la situazione per cui persone che prendevano un voto basso (per es 38) passassero mentre altre con voti più alti (per es 40) non passassero.

Durata e numero di domande

120 min:80 domande = 1,5 min per domanda

100 min : 60 domande = 1,6 min per domanda

Precedente Colesterolo HDL valori normali Successivo Riassunto capsula di Bowman