Nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria

Vediamo le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria. Come sicuramente saprai sono cambiate le regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria. Le nuove modalità di valutazione per i test di ammissione a medicina e odontoiatria hanno completamente stravolto quelle che erano le vecchie regole, introducendo delle novità e differenze molto importanti. Tra queste in modo particolare, le modifiche introdotte sul numero e la ripartizione delle domande senza dimenticare la graduatoria nazionale.

Vediamo subito quali sono le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria e le loro principali differenze.

Decreto ministeriale e allegati

Prima di affrontare le principali differenze e novità introdotte dobbiamo prendere visione del Decreto Ministeriale 5 febbraio 2014 n. 85  e degli allegati. Dove sono contenute tutte le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria, ma anche professioni sanitarie e veterinaria.

Graduatoria nazionale

Tra le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria l’introduzione della graduatoria nazionale la fa da padrone. Quest’anno infatti non si concorrerà più a livello locale ma a livello nazionale, questo significa che la graduatoria sarà unica per tutti gli studenti che concorreranno per i posti messi a disposizione.

[poll id=”2″]

Numero domande

Il numero delle domande è stato ridotto passando da 80 a 60.

Durata

La riduzione delle domande si associa giustamente a una riduzione del tempo che è passato dai vecchi 120 minuti ai 100 minuti attuali. Se analizziamo il numero di domande per il tempo messo a disposizione capiamo che il tempo che dovresti impiegare per rispondere a ogni domande è passato da 1,5 minuti a 1,6 minuti, quindi un po’ di più rispetto agli anni passati.

Ripartizione domande

Tra le nuove regole per i test di ammissione a medicina e odontoiatria è cambiata anche la ripartizione delle domande mentre sono rimasti invariati quelli che erano gli argomenti. Infatti troveremo sempre cultura generale e logica, biologia, chimica, fisica e matematica quello che cambia sarà il numero di ciascun argomento, infatti avremo:

Durata e numero di domande

Vecchio:
Logica e  cultura.g 40,  Biologia 18, Chimica 11, Fisica e matematica 11

Nuovo:
Logica e  cultura.g 30 (23+4), Biologia 15, Chimica 10, Fisica e matematica 8

Percentuali argomenti test medicina 2

Guardando il grafico, quale parte sceglieresti di studiare? Come puoi capire le parti più importanti, dopo l’introduzione delle nuove regole, sono logica e biologia, mentre cultura generale con solo 4 domande è praticamente scomparsa. Se vuoi approfondire questo concetto puoi guardare il post cosa conviene studiare per il test.

Conseguenza delle nuove regole per i test di ammissione

Con queste nuove regole, in modo particolare con l’introduzione della graduatoria nazionale, si capisce che il test diventerà molto competitivo in quanto non ci troveremo più a competere con un migliaio di persone in un singolo ateneo ma con decine di migliaia da tutta Italia. La funziona della graduatoria nazionale è proprio quella di evitare la situazione per cui persone che prendevano un voto basso (per es 38) passassero mentre altre con voti più alti (per es 40) non passassero.

Durata e numero di domande

120 min:80 domande = 1,5 min per domanda

100 min : 60 domande = 1,6 min per domanda

Precedente Colesterolo HDL valori normali Successivo Riassunto capsula di Bowman
  • manganini

    Buongiorno a tutti, mi hanno detto che se sostengo il test di ammissione per medicina quest’anno, lo supero ma decido di iscrivermi ad un’altra facoltà, non potrò più sostenere il test di medica l’anno seguente se dovessi cambiare idea. Qualcuno sa con certezza se è vero?

  • Gabriele

    Ciao a tutti, dovrei iniziare a studiare per i test di ammissione per l’anno 2014\2015. Frequento il quarto anno del liceo classico e vorrei provare i test d’ammissione alle facoltà di medicina chirurgia e professioni sanitarie. Chi saprebbe dirmi da dove iniziare? Con quali argomenti? Di biologia, cosa? Ggrazie mille in anticipo.

    • Ciao, ti devi concentrare sulla parte di logica, di biologia e se riesci anche chimica.
      Di biologia devi studiare 5 parti: la chimica dei viventi, la cellula, la bioenergetica, la genetica, l’anatomia e la fisiologia.
      Per la parte di ragionamento logico devi studiare le varie tipologia di quesiti (ci sono circa 13 tipologie) e le risoluzioni, per farlo puoi comprare i nuovi libri basati sul Cambridge. Cmq trovi tutti gli argomenti che hai citato nel sito, guarda nella sezione regolamento e consigli.

  • Giuliana

    Ciao a tutti, mi sorgono un paio di dubbi, qualche settimana fa avevo visitato questo sito e mi stavo informando sugli argomenti da studiare per il test. Ma dal momento che il sito è stato modificato ho difficoltà nel trovare le lezioni che stavo studiando precedentemente.. e ora non capisco come studiare. Qualcuno sa spiegarmi come funziona il sito ora? Mi devo iscrivere? Sono cambiati gli argomenti o sono sempre gli stessi? Dove trovo la lista degli argomenti e le lezioni? Grazie mille a chi saprà rispondermi, sono in crisi

    • Ciao, cosa guardavi prima? Non ti ricordi la pagina?
      Cmq gli argomenti sono sempre gli stessi, adesso sono organizzati in corsi.
      Se per esempio nel programma di biologia trovi la cellula come base della vita, qui sul sito, troverai il corso che contiene tutti gli argomenti sulla cellula ecc…
      Ma stai preparando medicina o professioni?

  • Luana

    ciao a tutti, da quanto ho letto ci sarà il test per medicina per l’ anno 2015/2016 o potranno accedere tutti superando un test dopo il primo anno?? grazie..

    • Ciao, dobbiamo aspettare la pubblicazione del nuovo decreto ministeriale per sapere se sono state apportate delle modifiche.

  • francesca airoldi

    ciao a tutti, io avevo sentito che il test di ammissione per l’anno 2015-2016 era stato eliminato, invece da quanto ho capito in questo sito è solo stato modificato. potete darmi qualche informazione?
    grazie

    • Ciao,

      sono state scritte tante cose ma, per il momento, di certo non è stato definito niente (ti sfido a trovare un documento ufficiale che dimostri che il test sia stato abolito).
      Probabilmente, quello che hai sentito, è stata qualche cavolata scritta da qualche sito giusto per fare visualizzazioni.

      In questo momento, ci troviamo in un “limbo”, in pratica non si capisce come andranno le cose (anche il materiale di questo sito non è aggiornato sulle, eventuali, nuove modalità di selezione).

      Come puoi vedere nel sito ufficiale http://accessoprogrammato.miur.it/2014/index.html siamo ancora bloccati al “decreto ministeriale del 5 febbraio 2014 n. 85”. Quindi, se non si decidono a pubblicare il nuovo decreto (cosa che probabilmente avverrà dopo le feste) non siamo nella condizione di capire come sarà il test del 2015/2016.

      A parte questo, non pensare che il test venga abolito. Se dovessero applicare il modello alla “Francese” il test viene solo spostato, al posto di farlo prima di entrare si farà alla fine del primo anno (il test ci sarà sempre).

      Purtroppo per noi siamo in Italia, un paese dove entrano più persone con i ricorsi che con i test, dove durante il test di ammissione si decide di eliminare il bonus di maturità ecc….

      Detto questo, per sapere realmente come sarà la prova di selezione del 2015, bisogna avere solo pazienza e attendere la pubblicazione del nuovo decreto ministeriale.

  • Giuliana d

    Buona sera, intanto non mi è ben chiaro a cosa si fa riferimento per “punteggio minimo”(cioè quando dice spera che il punteggio minimo si abbassi) e poi da cosa dipende essere preso in un università piuttosto che in un’altra, ad esempio se fai un punteggio intorno a 35? Un ultima info. Quest’anno per passare il punteggio minimo aual’era? Grazie in anticipo.

    • Dopo l’introduzione della graduatoria nazionale viene stilata una sola graduatoria nazionale.
      Se fanno il test 80.000 persone e ci sono 10.000 posti, verrà stilata un’unica graduatoria dove il punteggio minimo sarà quello dell’ultimo candidato che rientra nell’ultimo posto disponibile. Più questo punteggio minimo è basso più possibilità ci sono di entrare. Entrare in una facoltà piuttosto che in un altra dipende dalle preferenze inserite e dal punteggio.
      Quest’anno il punteggio era intorno ai 40pt (poi ci sono gli scorrimenti e gli ammessi con i ricorsi).