Cloroplasti e mitocondri

Cloroplasti e mitocondri sono degli organuli cellulari presenti nelle cellule eucariotiche, hanno alcune caratteristiche in comune e sono le centrali energetiche della cellula. Sono un argomento importante per il test di medicina, dato che sono gli organuli più gettonati tra le domande del test. Cloroplasti e mitocondri hanno, una struttura particolare, in quanto formati da una serie di membrane organizzate.

La teoria dell’endosimbionte

Riassumendo possiamo dire che i cloroplasti e i mitocondri, secondo la teoria dell’endosimbionte sono derivati da batteri vissuti all’interno della cellula. Questi due organelli cellulari (si trovano nelle cellule eucariotiche, i cloroplasti solo nella cellula vegetale) svolgono delle funzioni molto importanti per la cellula: la fotosintesi clorofilliana e la respirazione cellulare. Per vedere la relazione tra questi 2 processi puoi guardare: il riassunto sulla fotosintesi clorofilliana. In linea generale la fotosintesi permette la sintesi di glucosio e di ossigeno a partire da acqua e anidride carbonica, mentre la respirazione cellulare permette la scissione del glucosio (in presenza di ossigeno) in C2O e H2O.

Cloroplasti e mitocondri

Origine dei cloroplasti e mitocondri

Cloroplasti e mitocondri si sono evoluti dai batteri che vivevano endosimbioticamente all’interno delle prime cellule eucariotiche. Questo viene ipotizzato perché il meccanismo per la cattura della luce, i processi fotochimici, il flusso degli elettroni e la sintesi di ATP dei batteri fotosintetici sono simili per molti aspetti a quelli dei cloroplasti delle piante superiori. Quindi possiamo concludere dicendo che; i progenitori delle cellule delle attuali piante superiori siano stati eucarioti primitivi che inglobarono batteri fotosintetici e stabilirono con essi rapporti endosimbiontici stabili.

Funzione dei cloroplasti e mitocondri

Cloroplasti e mitocondri svolgono funzioni fondamentali per la cellula. All’interno dei cloroplasti avviene la fotosintesi (un processo biochimico dove l’acqua e l’anidride carbonica in presenza di luce solare vengono convertire in glucosio, con liberazione di ossigeno). I cloroplasti sono estremamente numerosi nelle parti in cui l’attività fotosintetica è particolarmente spiccata. I mitocondri, sono sempre degli organuli,  ma a differenza dei cloroplasti garantiscono la respirazione cellulare, un processo biochimico in cui si trasforma l’energia e in cui avvengono molte reazioni chimiche (sono considerati per questo la centrale energetica della cellula). Quindi ricapitolando, i cloroplasti svolgono la fotosintesi clorofilliana (nelle cellule eucariotiche vegetali) mentre i mitocondri svolgono la respirazione cellulare.

 

Precedente Fasi della fotosintesi clorofilliana Successivo Sistema scheletrico umano anatomia riassunto